Governance ESG

Il governo ESG è deputato ai seguenti organi:

ESG Steering Committee

Presieduto dall’Amministratore Delegato, supportato dal CFO nel ruolo di Vicepresidente, si riunisce su base trimestrale per definire e promuovere la politica ESG di Italo e i meccanismi decisionali, armonizzandoli con la strategia aziendale. Sovrintende ai processi di approvazione dei programmi e delle iniziative ESG e assicura il coordinamento con le funzioni responsabili della valutazione della fattibilità tecnica ed economica. L’ESG Steering Committee è responsabile del Bilancio di Sostenibilità e del Piano di Sostenibilità.

 

ESG Team

Si riunisce almeno una volta al mese e propone programmi volti a rafforzare e diffondere i valori e la cultura aziendale ESG secondo le linee guida dello Steering Committee. In particolare, si occupa di:

  • programmi relativi alla tutela dell’ambiente, alla riduzione delle emissioni e dell’energia, alla salute e alla sicurezza. Supervisiona l’attuazione di questi programmi e monitora i KPI ambientali, assicurandone l’allineamento con gli obiettivi aziendali;
  • propone e supervisiona i programmi sociali per i dipendenti e le loro famiglie e per la comunità, assicurandone l’allineamento con gli obiettivi aziendali;
  • promuove la consapevolezza sulle tematiche ESG attraverso iniziative di comunicazione interna.

 

Internal Audit e Risk Management

Il sistema di gestione dei rischi e di controllo interno di Italo è stato implementato prendendo come riferimento i Framework del CoSO8  (CoSO Report - CoSO ERM) e Three Lines Model dello IIA9. La sua adeguatezza viene costantemente monitorata vengono definiti piani di azione per il miglioramento continuo della sua efficienza ed efficacia operativa.

Su queste premesse, Italo ha adottato un approccio integrato e procedure interne per favorire la condivisione delle informazioni e il coordinamento all’interno dell’organizzazione. È stato costituito un gruppo di lavoro con i delegati delle Funzioni di 2°/3° linea per discutere le evidenze rilevanti delle attività di ciascuna, per armonizzare i piani operativi e per fornire un report periodico sul controllo interno e sulla gestione dei rischi all’Alta Direzione.

internal audit

Al momento del reporting, i principali rischi di Italo sono rappresentati da:

  • Rischi strategici / di business: rischi di mancato raggiungimento degli obiettivi di business, inclusi i fattori di mercato e sociali;
  • Rischi finanziari: rischi che possono compromettere la capacità di Italo di far fronte alle proprie obbligazioni finanziarie (es. rischio di credito, rischio di liquidità, rischio di finanziamento, rischio di tasso di interesse);
  • Rischi operativi: rischi di non corretto svolgimento delle attività di processo, dovuti all’inadeguatezza e al malfunzionamento delle procedure interne, al malfunzionamento dei sistemi e/o a eventi esterni, inclusi i fattori ambientali;
  • Rischi di compliance: rischi di incorrere in sanzioni legali o amministrative o in danni di reputazione.
Italo, consapevole dell’importanza del contributo sociale dell’attività d’impresa, intende infatti perseguire la ricerca della competitività sul mercato attraverso il corretto e funzionale utilizzo delle proprie risorse, nel pieno rispetto delle normative vigenti, dei principi di integrità e trasparenza, della tutela dell’ambiente e dell’integrità fisica e morale delle persone, anche al fine di accrescere la propria capacità di produrre valore e creare benessere per la collettività. Per garantire il rigoroso rispetto del principio di legalità e prevenire ogni forma di corruzione, l’azienda ha adottato:
Stai utilizzando un browser non supportato.
Scaricane uno più moderno per visualizzare questo sito.